Alcamo, il saluto del sindaco al Presidente Mattarella

0
519

Il sindaco di Alcamo Sebastiano Bonventre saluta così l’ascesa al Quirinale di Sergio Mattarella:

“Come sindaco di Alcamo, città contigua a quella di Castellammare del Golfo, che ha dato i natali a me e al nuovo Presidente della Repubblica, giungano a Sergio Mattarella i miei personali sensi di stima, congiunti alla certezza che Egli rappresenterà, come ha sempre rappresentato, gli interessi alti e nobili della nostra Costituzione e del nostro Paese”.

Con queste parole il sindaco di Alcamo porge, a nome della città e dei suoi cittadini, il saluto al nuovo Capo dello Stato, non scevro da emozioni collegate agli stretti e mai mutati rapporti personali e familiari che hanno origini, in Castellammare del Golfo, quando il padre di Sergio Mattarella, l’On. Bennardo, ed il padre del nostro Sindaco Sebastiano Bonventre, il dottore Jovì, iniziarono a fare politica, l’uno da deputato alla Camera, l’altro da Sindaco della Città che dà il nome al Golfo, su cui si affaccia anche Alcamo.

“In Sergio Mattarella – continua Sebastiano Bonventre – c’è un uomo con la schiena dritta, un hombre vertical capace di discutere giorni interi per trovare un compromesso con l’avversario, ma anche di diventare irremovibile se deve difendere un principio, una regola o un imperativo morale. Quegli imperativi morali che sono stati la barra che ha guidato Piersanti, fratello di Sergio, nella sua breve, ma intensa e forte,m attività politica e testimonianza civica”.

“Alcamo dà il suo saluto all’amico di sempre, ora Capo dello Stato, con la convinzione e la certezza che sul Colle, siede un uomo con sani principi e coerenza morale” ha concluso Sebastiano Bonventre.