Alcamo-Il Comune assegna immobile all’associazione antiracket

Il Comune di Alcamo assegna un locale confiscato alla mafia in comodato d’uso gratuito all’associazione antiracket. Il commissario straordinario Giovanni Arnone ha deliberato di concedere il bene immobile che si trova in via XI Febbraio. La struttura è stato attribuita all’ente municipale con decreto del Ministero delle Finanze che ha disposto il trasferimento del bene stesso al patrimonio indisponibile del Comune, per finalità istituzionali. La destinazione all’associazione antiracket ed antiusura è avvenuta in seguito alla richiesta, presentata al Comune dal presidente dell’associazione, Vincenzo Lucchese, di un locale da adibire, a titolo gratuito, a sede legale. L’associazione, denominata “Lotta contro tutte le Mafie”, utilizzerà così i locali che si trovano al piano terra del fabbricato, per i propri fini sociali. Nel maggio dello scorso anno l’associazione, dopo uno stallo durato circa un anno e mezzo, con l’elezione dei nuovi vertici, presidente, vicepresidente e direttivo, ha manifestato la ferma volontà di rilanciare la sua attività sul territorio dove già in passato ha ottenuto importanti successi, riuscendo anche a convincere diversi imprenditori a denunciare il malaffare. L’associazione non ha scopo di lucro, si fonda sul volontariato e svolge la sua attività nel settore dell’assistenza alle vittime d’usura e dell’estorsione, della prevenzione di queste ultime, con particolare attenzione al rischio di sovra indebitamento, anticamera dell’accesso all’usura; predispone, inoltre, a favore dei soggetti a rischio le tutele previste dalla legge.