Alcamo. Film in concorso Cortiamo 2018, cerimonia per assegnare i premi

0
385

Saranno sei i cortometraggi, selezionati tra i 278 pervenuti da 27 paesi, a contendersi il premio per il miglior film a CORTIAMO2018, concorso internazionale per cortometraggi,– tredicesima edizione.

Due lavori spagnoli, due francesi e due italiani saranno valutati da una giuria di esperti e professionisti presieduta dall’attore Marcello Mazzarella.

Il premio ACEC riservato ai registi Under 25 verrà assegnato quest’anno a “Shell phone” della spagnola Miren Mujica. I premi delle sezioni speciali sono stati assegnati dalla commissione selezionatrice del cine circolo mentre il premio al miglior film sarà assegnato dalla giuria e nella stessa giornata di domenica verrà anche assegnato il premio del pubblico. La commissione selezionatrice, dopo aver  visionato i 278 cortometraggi, provenienti da 27 paesi ha scelto “Aux Battements Du Parloir” di Pascal Marc (Francia) come proprio preferito assegnandogli il premio “Segni nuovi”. Come ogni anno verrà anche assegnato il premio “Corti e diritti” patrocinato dalla casa editrice “Ernesto di Lorenzo” che quest’anno va a “01” dei tedeschi Katharina Potratz e Julian Friedrich. Nel corso delle serate in programma sabato e domenica nella sala della comunità Giovanni Paolo II verranno assegnati tutti gli altri premi, Ogni anno il premio “Parità di genere” (introdotto nel 2013 per dare voce alle tante storie di discriminazione, di violenza e di stalking) è intitolato ad una donna che si è distinta per la propria personale lotta contro le discriminazioni. Quest’anno il nostro premio a Nadia Murad, che è stata insignita del Premio Nobel per la Pace, e si aggiudica il premio il cortometraggio Agua y jabòn di Francesco Cocco, che è stato selezionato anche per gareggiare come miglior film e pertanto sarà proiettato sia sabato che domenica.