Alcamo-Edilizia in crisi e piano regolatore “dimenticato”

E’ un continuo scambio epistolare quello tra il consigliere comunale Ignazio Caldarella . commissario, segretario generale e settore Urbanistica. Il botta e risposa riguarda i temi dell’urbanistica e quindi quelli dell’edilizia, che oggi si dibatte ad Alcamo tra le spire della crisi. Caldarella scrive che il Piano regolatore è in una fase di stallo. Punta il dito anche sulle zone bianche e poi ritorna sui problemi legati alla fascia pedemontana, dove tutto si è bloccato dopo la sentenza del Tar che ha stoppato le concessioni edilizie in una zona dove negli ultimi 15 anni ne sono state rilasciate oltre 130. Ora si attende la decisione definitiva del Consiglio di giustizia amministrativa. Viene sottolineato dal settore Urbanistica, il ritardo del parere pro veritate sulla vicenda da parte dell’Ufficio legale richiesto mesi addietro. E non risulterebbe ancora avanzata la richiesta di procedura d’urgenza presso il Cga riguardante la fascia pedemontana. Caldarella conclude invitando il commissario ad impegnarsi per dare nuovo impulso per rilanciare l’edilizia. Urbanistica ed edilizia, piano regolatore e fascia pedemontana. Argomenti seri e delicati e difficilmente il commissario di passaggio al Comune sia assumerà responsabilità che spettano agli amministratori e consiglieri comunali.