Alcamo, DUP in ritardo di ben 200 giorni. ABC attende risposte alla sua interrogazione

Quasi 200 giorni di ritardo sulla scadenza previste dalle leggi per la presentazione in Consiglio comunale del DUP, il documento più importante ai fini della programmazione dell’azione politica e amministrativa. Gli elaborati non possono ancora arrivare all’esame del massimo consesso civico, perché ancora devono pervenire ed essere approvati dalla giunta municipale di Alcamo.  Il Dup sarebbe dovuto essere presentato dalla giunta Surdi al Consiglio Comunale entro il 31 Luglio dello scorso anno.

Il ritardo accumulato dall’amministrazione comunale alcamese ha in pratica creato un empasse nella programmazione e nella progettazione. Le cause sono da ricercare soprattutto nei ritardi, anch’essi molto ampi, nella redazione di altri documenti propedeutici e necessari al DUP: piano triennale delle opere pubbliche, relazione sull’avanzamento delle opere della precedente programmazione, piano del fabbisogno del personale. Tutto dovrebbe essere oramai in dirittura d’arrivo ma il Dup del comune di Alcamo non potrà essere approvato dalla giunta Surdi prima di almeno 10 giorni ed arrivare poi a marzo in consiglio comunale.

Il gruppo consiliare di ABC aveva presentato un’interrogazione il 13 gennaio scorso per chiedere che fine avesse fatto il documento unico di programmazione visto che di questi tempi, aggiungiamo noi, bisognerebbe invece quasi parlarsi di approvazione del nuovo bilancio. Al gruppo di opposizione non è arrivata alcuna risposta. Intanto, in attesa che il massimo consesso civico venga anche investito dei suoi poteri in materia di urbanistica e quindi di rinnovo del piano regolatore genere, arrivano sedute consiliari piene soltanto di debiti fuori bilancio. Come quella di lunedì prossimo in cui il consiglio comunale dovrà trattarne ben 11. L’ordine del giorno prevede soltanto questo.