Alcamo: controlli polizia, videopoker in regola

0
232

Nessuna infrazione nei locali ad Alcamo dove ci sono macchinette videopoker. Questo quanto emerge da un controllo a tappeto portato avanti dal commissariato di Alcamo in sinergia con il reparto anticrimine delle Questure di Trapani e Palermo, dalla polizia stradale e dai vigili urbani. Nell’ambito del piano straordinario di controllo del territorio, portato a termine ieri nell’arco delle 24 ore, sono stati inseriti anche mirate verifiche agli esercizi commerciali che hanno al loro interno videopoker, slot machine ed altre macchinette mangiasoldi simili. Per l’esattezza sono stati eseguiti 4 controlli amministrativi ad altrettanti esercizi pubblici titolari di licenza di somministrazione di alimenti e bevande: “Sotto tale aspetto – si sottolinea dal commissariato di Alcamo – è stata riscontrata una situazione di complessiva regolarità degli esercizi controllati”. Questo tipo di verifica prende spunto dall’allarme lanciato in questi giorni dal presidente del consiglio di Alcamo Giuseppe Scibilia il quale aveva evidenziato come in città fosse sempre più diffuso il fenomeno dell’utilizzo delle slot machine e che avrebbe mandato sul lastrico moltissime famiglie. In particolare Scibilia parlò di una preoccupante entità assunta dal fenomeno della dipendenza dai giochi d’azzardo. Il piano straordinario ha riguardato poi moltissimi altri ambiti in quanto l’approccio operativo è stato multi-settoriale. Innanzitutto sono stati predisposti svariati posti di controllo nei punti nevralgici del centro cittadino. In questo caso il bilancio parla di 40 veicoli controllati, 80 soggetti identificati, 10 dei quali con precedenti penali, e contestualmente sono state elevate 8 contravvenzioni al codice della strada, due sequestri amministrativi di veicoli. Dulcis in fundo è stata anche denunciata una persona per guida senza patente in quanto mai conseguita. In quest’ottica sono stati sottoposti a controllo anche alcuni venditori ambulanti all’interno del centro storico, nonché un rivenditore di auto usate. Infine sotto la lente d’ingrandimento anche il fenomeno del degrado urbano attraverso un intervento mirato a contrastare le cosiddette bombe ecologiche innescate dal deturpamento delle aree cittadine. In tal senso, sono stati rimossi dei rifiuti speciali, principalmente degli elettrodomestici abbandonati, da una via del centro cittadino. Nelle prossime settimane, anche in sinergia con le altre Forze di Polizia e con le varie Istituzioni presenti sul territorio, verranno messi in campo altri analoghi servizi.