Alcamo: Consiglio, torna Sel e si rinforza Pd

ALCAMO – Nuovi movimenti all’interno del consiglio comunale. Nella seduta convocata ieri sera si è letteralmente scisso il gruppo di Articolo 4, che fa riferimento al deputato regionale trapanese Ruggirello. Francesco Rimi e Francesco Sciacca hanno infatti dichiarato ufficialmente di essere transitati in Nuova Presenza-Sinistra ecologia e libertà che quindi torna a fare la sua comparsa dietro gli scranni del civico consesso alcamese. Articolo 4 resta ancora rappresentato da Francesco Dara e Leonardo Castrogiovanni che però non hanno più alcun riferimento nella giunta guidata dal sindaco Sebastiano Bonventre. Infatti l’assessore Stefano Papa, che rappresentava per l’appunto Articolo 4, ora diventa riferimento di Nuova presenza-Sel. Non è quindi escluso che ci possano essere a strettissimo giro di posta altri movimenti proprio da parte degli unici due rappresentanti di Articolo 4. Nel contempo si è anche conclusa l’eterna telenovela sul paventato ritorno di Alessandro Longo all’interno del Partito Democratico. Ieri ha fatto la sua dichiarazione ufficiale dopo essersi autosospeso dai democratici qualche mese fa, quindi il Pd torna ad essere rappresentato da due consiglieri, per l’appunto da Longo e dall’attuale presidente del consiglio Giuseppe Scibilia. La partita però sembra essere ancora aperta: pare infatti che proprio il Pd stia cercando di rinforzare la sua truppa in consiglio, anche per evitare gli attacchi degli alleati di coalizione che ritengono eccessiva la presenza di cariche istituzionali dei democratici in seno al Comune dal momento che dall’inizio della legislatura ad oggi il gruppo consiliare si è assottigliato da ben 7 esponenti agli attuali 2. Alla luce di questi ennesimi cambiamenti di casacca appare sempre più imprescindibile per il sindaco rivedere l’attuale assetto di giunta: certamente lo dovrà fare entro la prossima primavera se non vuole rischiare di perdere qualche pezzo a sostegno. Incombono a questo punto i socialisti, che hanno due rappresentanti in consiglio e che potrebbero ancora agganciare altri consiglieri: si parla di Antonio Pipitone in procinto di lasciare Area Democratica. Ieri proprio dal gruppo del leader Pasquale Perricone non è arrivato alcun segnale: in tanti si aspettavano il passo da tempo annunciato del consigliere Gaetano Intravaia che si dice essere pronto a dichiararsi indipendente. I suoi mal di pancia sono abbastanza noti anche se rimasti al chiuso delle stanze dei bottoni. Il diretto interessato però smentisce: “Confermo la mia presenza all’interno del movimento”. Ma non è tramontata nemmeno l’idea lanciata dallo stesso Perricone qualche mese fa di aderire con il movimento in blocco al Partito Democratico. Le danze, che si sono aperte già da un bel pezzo, non sembrano affatto essere in procinto di chiudersi da qui a breve. Nella seduta del consiglio di ieri sera soltanto debiti fuori bilancio, quindi nulla di nuovo sotto il sole. La trattazione degli altri punti all’ordine del giorno, tra cui la discussione sulla zona a traffico limitato, sarà affrontata nella seduta di questa sera.