Alcamo: Comune, attivato servizio di protezione civile

0
386

 

E’ paura ad Alcamo per questa impennata di altissime temperature. Il Comune ha deciso di attivare il servizio di protezione civile in modo da avere lo strumento necessario per potere intervenire con più efficacia in caso dovessero verificarsi gravi incendi. Secondo quanto risulta dal meteo dell’Aeronautica militare ancora per tutta la giornata di oggi sono previste temperature altissime, con picchi di 33 gradi, anche se è in attenuazione il forte vento di scirocco che invece ha soffiato nelle 24 ore precedenti. Dal Comune alcamese rendono noto in particolare che l’attivazione del servizio proseguirà considerate le condizioni climatiche difficili, con vento di scirocco e alte temperature che connotano un rischio di incendi, alimentando

fiamme che potrebbero distruggere la vegetazione esistente. “In relazione alle criticità atmosferiche – precisa l’assessorato alla Protezione civile del Comune di Alcamo – è stato predisposto il personale di reperibilità insieme a due pattuglie di Polizia Municipale costantemente impegnate a vigilare sui siti di maggiore rischio. Inoltre, memori del devastante incendio avvenuto negli scorsi anni nella zona del Monte Bonifato, area cara ai cittadini alcamesi, già da ieri pomeriggio grazie all’ausilio dei gruppi di volontariato di Protezione Civile è stata avviata un’elevata attività di

monitoraggio con particolare attenzione alle zone della fascia pedemontana”. Il Comune invia la cittadinanza ad evitare ogni azione, attività o comportamento che possano costituire pericolo e rischio incendi: “Se dovessero svilupparsi focolai o principi d’incendio – continua la nota della Protezione civile – si conta sulla collaborazione dei cittadini a segnalare immediatamente ai Vigili del Fuoco la zona interessata allertando i corpi di sicurezza pubblica”.

Seishiro plays along with Hokuto
woolrich jassen Westboro Baptist Church Thanks God for 9

as is its dividend growth
burberry outlet onlineVictoria Justice Meets with Fans in London