Alcamo-Chiesa Madre, per illuminare la cupola privati pronti a investire

0
463

La terrazza è diventata durante le ore serali in punto di riferimento. Un locale à  la page dove trascorrere, e non solo per i clienti, una serata ascoltando buona musica anche dal vivo. Parliamo della terrazza dell’Hotel Centrale, da dove si gode a 360 gradi il panorama del Golfo di Castellammare. Durante il giorno, mare, monte Bonifato e beni culturali come la cupola e parte della chiesa Madre. Durante la notte il luccichio di luci a distanza ma rivolgendo lo sguardo verso est, buio pesto. Ora un’iniziativa parte dai privati, ovvero dalla società Fondin group, proprietaria dell’Hotel Centrale. Tale società ha inviato una lettera al Comune di Alcamo proponendo “di illuminare la cupola della Chiesa Madre per consentire a turisti e cittadini di una migliore fruizione del patrimonio architettonico della città di Alcamo. La ditta ha manifestato tutta la propria disponibilità a farsi carico delle spese per l’acquisto di tutto il materiale per l’illuminazione e l’installazione dello stesso”. Al Comune di Alcamo ha chiesto soltanto di occuparsi delle autorizzazioni necessarie  e dell’allacciamento alla rete elettrica comunale”. Un bella occasione che, grazie ai privati che si fanno carico delle spese, che dovrebbe trovare una corsia veloce al Comune di Alcamo per rendere bella e potere ammirare durante la notte la cupola della chiesa Madre non solo dalla terrazza dell’Hotel Centrale, ma anche da coloro i quali, e in questo periodo si registra in città qualche presenza di forestieri, passeggiano per corso VI Aprile e si fermano in piazza IV Novembre.