Alcamo-Centro congressi “Marconi” e teatro presto a pagamento

Presto il centro congressi “Marconi”, con annessa la sala “Rubino” al piano terra, e il teatro “Cielo d’Alcamo” (nella foto) saranno a pagamento. In attesa che il sindaco Domenico Surdi con propria determina approvi il tariffario, ieri sera il consiglio comunale ha intanto approvato i regolamenti per la gestione delle due strutture che prevedono per l’appunto l’introduzione di un ticket. Una necessità secondo l’amministrazione comunale e la maggioranza che la sostiene in consiglio, sulla base anche di un input dato dagli uffici del Comune che anche in passato non è mai stato recepito dalla politica.

Nei due regolamenti sono contemplate essenzialmente una serie di caratteristiche per determinare la concessione della fruizione degli immobili. Una tariffa sarà stabilita per le prove, ed una specificatamente per gli spettacoli. Tariffe agevolate poi per associazioni culturali, sindacati e partiti politici, per attività benefiche, e associazioni formate prevalentemente da giovani. Previsti anche pacchetti per fruire di intere giornate. Infine ad ogni istituto scolastico concesso un giorno gratuito per l’organizzazione di spettacolo ed un altro giorno gratuito per le prove generali. L’amministrazione comunale ha voluto subito sgombrare il campo da dubbi sottolineano che con questa manovra non si vuole fare cassa.

Alla fine sono passati soltanto alcuni emendamenti tecnici, altri invece sono stati bocciati anche perché la maggior parte ritenuti dagli uffici inammissibili. Dall’opposizione diverse criticità sono state rilevate, non solo per ragioni legate alla tariffe ma anche su alcune modalità come ad esempio il preavviso di 30 giorni per l’organizzazione di un evento, e per questo i consiglieri si sono astenuti.