Alcamo, Castello di Calatubo aperto sabato e domenica

0
359

Saranno aperti al pubblico sabato 9 e domenica 10 maggio i cancelli dell’antico Castello di Calatubo, recentemente protagonista con un grande successo di partecipazione della Giornate di Primavera del FAI e balzato agli onori della cronaca nazionale proprio per essersi posizionato al terzo posto nella classifica dell’ultimo censimento del Fondo Ambiente Italiano “I Luoghi del Cuore”. Un risultato eccezionale raggiunto grazie alla mobilitazione della comunità e soprattutto all’impegno dell’associazione “Salviamo il Castello di Calatubo”. Ora la nuova apertura del maniero è prevista all’interno del programma “AlcAMO Culturale”, stilato dall’assessorato alla Cultura con la collaborazione gratuita delle associazioni locali, e partito il 2 maggio scorso con una serie di sventi che si susseguiranno fino al 16 giugno. L’assessore alla Cultura Selene Grimaudo, annuncia che il 9 mattina la visita sarà dedicata alle scolaresche che hanno aderito e che parteciperanno grazie all’ausilio degli scuolabus messi a disposizione dall’Ass.to alla pubblica Istruzione, mentre per il pomeriggio del 9 e la giornata del 10 la visita è rivolta a tutti”. Nella giornata di domenica gli autobus saranno messi a disposizione gratuitamente dal GAL “Golfo di Castellammare” e dal Comune di Calatafimi, con partenza da c/da Sasi”. L’assessore Grimaudo ha voluto ancora un volta ringraziare i volontari dell’associazione “Salviamo il Castello di Calatubo” per aver ripulito di nuovo il sito, il personale comunale per l’organizzazione, insieme alle associazioni di protezione civile che saranno presenti sul luogo e alle altre associazioni che vorranno dare il loro contributo. E, infine, l’associazione Laurus che mette a disposizione le bici a pedalata assistita, poste sempre in c/da Sasi. Il personale comunale sta provvedendo, inoltre, a sistemare ed allargare una piazzola di sosta nelle vicinanze del Castello, quindi le auto avranno la possibilità di posteggiare. Per l’occasione si potrà visitare anche la Cuba delle Rose, recentemente restaurata, grazie ai fondi ottenuti attraverso il GAL, fondi che hanno permesso anche la riqualificazione della Fontana Araba del quartiere San Vituzzo Santuario, uno dei siti più suggestivi del territorio alcamese. La fontana sarà inaugurata lunedì 11 maggio, alle ore 19.30, alla presenza del sindaco, Sebastiano Bonventre, dell’assessore ai Lavori Pubblici, Salvatore Cusumano, dell’ing. Capo del Comune di Alcamo, Enza anna Parrino e dei rappresentanti del GAL, Pietro Puccio e Andrea Ferrarella. Il primo cittadino dichiara che “la riqualificazione e valorizzazione del sito dell’antica e monumentale Fontana Araba è stata possibile grazie alla progettazione dei tecnici del Comune che hanno intercettato i fondi del GAL, per la riqualificazione di siti culturali del paesaggio agrario del territorio alcamese, quali il sito della Cuba delle Rose e le Edicole Sacre poste lungo i percorsi che, anticamente i contadini percorrevano lungo il tragitto casa/lavoro”.La fontana araba è situata lungo il percorso che, dalla via Discesa Santuario giunge appunto al santuario, luogo di preghiera e profonda spiritualità religiosa, dove proprio il mese di maggio, quello dedicato tradizionalmente alla Madonna, ogni anno, gli alcamesi si recano in pellegrinaggio per pregare la Patrona, Maria SS. dei Miracoli.

Fontana Araba
Fontana Araba