Alcamo: carenze vigili urbani, arrivano i computer

0
395

Una prima pezza ai tanti problemi del comando dei vigili urbani di Alcamo arriva dall’assessorato comunale all’Economia, retto da Antonino Manno. L’assessore ha garantito a stretto giro di posta l’arrivo di 6 personal computer per fare fronte all’assenza per l’appunto di apparecchi informatici denunciati dal comandante dei caschi bianchi, Giuseppe Fazio, nella sua recente relazione consegnata nelle mani del sindaco Sebastiano Bonventre sul funzionamento degli uffici da lui diretti. “Apprendo con stupore da notizie di stampa – sottolinea l’assessore Manno – che al comando vigili urbani di Alcamo mancherebbero anche personal computer. Ritenendo prezioso il servizio svolto dalla Polizia Municipale, mi attiverò immediatamente affinchè questo problema sia risolto, destinando allo stesso comando con effetto immediato i 6 pc portatili recentemente acquistati dai vari settori del Comune, ritenendo tale acquisto inutile in partenza ma adesso si rivelerà prezioso”. L’assessore questa mattina ha preso carta e penna ed ha scritto a tutti i dirigenti dei Settori che compongono la macchina burocratica alcamese invitandoli a rinunciare ai computer assegnati. In realtà questo è soltanto uno dei tanto problemi denunciati nella relazione ma è pur vero che da qualche parte si deve in qualche modo cominciare. In realtà i problemi sono tanti e tali da mettere in evidenza le difficoltà operativa di un intero comando. Ad esempio mancano persino i mezzi per potere pattugliare il territorio. Da anni non iene acquistato più alcun veicolo. Servono poi,come sottolineato dal comandante, nuovi strumenti ed attrezzature tecnico scientifiche, come telecamere mobili e soprattutto un nuovo misuratore velocità o la riparazione di quello già in dotazione. E le cattive notizie non finiscono qui: a fronte di una già carente pianta organica quest’anno non sono previsti altri ingressi di agenti mentre si prevede il pensionamento di due ispettori. Nonostante tutto il responsabile del Settore assicura che verranno garantiti servizi di controllo adeguati anche nelle ore serali e notturne con l’obiettivo di contrastare le violazioni al codice della strada e in particolare la guida in stato ebbrezza alcolica, nonché attività di prevenzione e repressione di reati contro il patrimonio. In itinere appositi progetti finanziati con i proventi delle contravvenzioni per aumentare le ore di servizio del personale. I tempi, però, si preannunciano abbastanza duri con i costanti tagli ai trasferimenti di Stato e Regione e l’attuale difficoltà del Comune di riequilibrio di bilancio, cosa che comporterà o lo sforamento del Patto di stabilità o l’utilizzo dell’avanzo di amministrazione. A livello di introiti provenienti dalle sanzioni amministrative al codice della strada quest’anno è previsto un introito di 550 mila euro, lo stesso dello scorso anno, a fronte invece di spese correnti legate alla gestione complessiva del comando di circa un milione e mezzo di euro.

an outstanding balance sheet
burberry schal can make your house beautiful

Men just aren as emotionally invested in the wedding
chanel espadrillesThe Smile Session Box set wins a Grammy for best historical album