Alcamo-Cammini Francescani in Sicilia, proseguono incontri a Catania

Iniziati a gennaio, proseguiranno a Catania l’8 e il 14 febbraio, nella sede del Palazzo ex ESA, i seminari di marketing del progetto “Cammini Francescani in Sicilia” che coinvolge anche il Comune di Alcamo, oltre a Palermo, Gangi, Nicosia, Mistretta, Chiaramonte Gulfi, Modica, Ragusa e Savoca. Si tratta di momenti formativi gratuiti nonché occasioni di assistenza tecnica per le imprese partecipanti. Poiché Alcamo è uno dei comuni “destinatari” dei Cammini Francescani in Sicilia possono partecipare agli appuntamenti gli operatori turistici e commerciali del territorio. Si prevede la realizzazione di percorsi di particolare interesse turistico, da realizzarsi a piedi, in bici e/o a cavallo con almeno una tappa presso un Convento appartenente all’ordine dei Frati Minori e dei Frati Minori Cappuccini, fra cui quello alcamese.

L’8 febbraio, l’incontro dalle ore 10.30 alle 13.30 e dalle 14.30 fino alle 17.30 sarà dedicato alla ospitalità e sostenibilità ambientale, con un occhio attento alle opportunità di mercato e soprattutto ai reali costi e benefici per le imprese turistiche. Ragioniamo sui disciplinari dei “Cammini Francescani”.

Il 14 febbraio, sempre mattina e pomeriggio, “La comunicazione aziendale ed i social: teoria ed esercitazioni pratiche.

Il progetto “Cammini Francescani in Sicilia”, co-finanziato, all’interno dei Progetti di eccellenza Culto e Cultura, dall’Assessorato al Turismo della Regione Sicilia e dal Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, si propone la valorizzazione turistica di alcune realtà conventuali francescane, localizzate in siti di particolare rilievo culturale e/o naturalistico e dei relativi comprensori territoriali (Alcamo rientra fra i questi).

Le attività progettuali proposte, realizzate dall’associazione ASTES con il coinvolgimento di altre 10 Associazioni culturali siciliane ed il supporto tecnico della T&T s.r.l. Territorio e Turismo di Palermo, mirano a definire innovative proposte turistiche, per viaggiatori attenti alla sostenibilità ambientale, in grado di coniugare la ricerca della spiritualità francescana con la bellezza e le suggestioni della natura, della storia e della cultura siciliana.

L’iniziativa coinvolge oltre che le realtà conventuali, tutte le imprese locali in grado di offrire beni e servizi al visitatore, imprese che faranno uno specifico percorso formativo e di assistenza tecnica volto alla specializzazione sui target del turismo outdoor ma anche delle famiglie con bambini e delle vacanze pet-friendly.

A conclusione del progetto, il marchio “Cammini Francescani in Sicilia” identificherà un nuovo prodotto turistico regionale, composto da percorsi di mobilità dolce e da un’articolata rete di offerta di servizi al turista specialistici e di qualità.

Info www.camminifrancescanisicilia.it

Sede operativa del progetto c/o T&T Territorio e Turismo via Alberto Rallo, 16 – 90100 | Palermo T_091 580909

segreteria@camminifrancescanisicilia.it.