Alcamo, assistenza Comune ad indigenti: stop all’assistenzialismo, nuovo regolamento (VIDEO)

0
428

Niente più assistenzialismo per aiutare gli indigenti. Il Comune di Alcamo si dota di un nuovo regolamento, vecchio di oltre un ventennio, e stabilisce nuovi e più stringenti criteri per garantire l’assistenza economica alla famiglie in difficoltà. Ieri sera il consiglio comunale ha approvato la modifica del testo, che risale agli anni ’90 e dunque abbastanza obsoleto.

Da oggi si terrà conto anzitutto dell’Isee e non più del reddito, cosa che permette di parametrare al meglio chi richiede il contributo. Inoltre si introducono importanti novità, prima fra tutte l’analisi accurata del soggetto che richiede l’aiuto.

Introdotte tre fasi di valutazione mentre prima per dare il via libera all’erogazione bastava una semplice relazione dell’assistente sociale: ci sarà una fase di conoscenza della persona, la predisposizione di un progetto individualizzato che porti all’inclusione sociale, e quindi ad un impegno lavorativo di tipo sociale, e la valutazione volta per volta dell’assistenza economica per evitare un assistenzialismo che nei fatti non risolve nulla.

Previsto anche un doppio binario: l’assistenza ordinaria e quella straordinaria. La prima è stabilita sulla base di una ben precisa programmazione annuale, la seconda invece per situazioni urgenti ed improvvise che possono essere malattia, sfratto o perdita del lavoro.

GUARDA GLI INTERVENTI IN CONSIGLIO COMUNALE