Alcamo: assessore Culmone, subito grana pecari

0
276

ALCAMO – Stessa linea intrapresa dal sindaco Sebastiano Bonventre: pugno duro con il personale del Comune per questa fase di riorganizzazione dei servizi interni all’ente municipale. Niente sconti per nessuno: i lavoratori precari dovranno garantire la necessaria rotazione per permettere l’espletamento di alcune attività in house evitando l’indizione di appalti, come ad esempio la pulizia della spiaggia di Alcamo marina. Il neoassessore Renato Culmone ha subito messo le cose in chiaro sotto questo aspetto e proprio sulla sua professionalità il primo cittadino conta.

Questa mattina Culmone ha prestato giuramento al Comune. Prende il posto della dimissionaria Lidia Lo Presti, assorbendo tutte le deleghe che erano del suo predecessore. Quella che scotta di più è sicuramente la delega al Personale in un momento in cui c’è sempre più alta tensione all’interno della pianta organica dell’ente. Oramai gli scontri con i dirigenti che dirigono i vari settori sono all’ordine del giorno. Rapporti che sono diventati tesi anche con l’enorme platea di precari: se ne contano 600 su un totale di 900 unità in pianta organica. Tutti attendono la stabilizzazione al 31 dicembre del prossimo anno e da qualche mese le interlocuzioni con i sindacati sono diventate sempre più aspre. Il primo cittadino ha avuto modo di chiarire ancora una volta questa mattina che spazi di manovra per le stabilizzazioni non ce ne sono.

Culmone, 50 anni, avvocato amministrativista, non ha mai avuto in passato alcun incarico politico-amministrativo. Ad averlo voluto in giunta è stato espressamente il sindaco che lo ha nominato in veste di tecnico e per il rapporto personale che li lega:

bikini bottoms and even anklets
woolrich arctic parka Shoe Carnival’s spring BOGO sale

of Black Sheep and Prodigal Sons
wandtattooThe Easy Way to Get Beautiful Feet