Alcamo, appalto mensa scolastica: gara in scadenza

Il comune di Alcamo ricorda che è in scadenza il termine per partecipare alla gara europea a procedura aperta per l’appalto del servizio di refezione scolastica per gli alunni ed il personale autorizzato delle scuole statali dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado del Comune di Alcamo: il termine ultimo è lunedì 2 Febbraio alle ore 10.30. Le sedute si svolgeranno senza soluzione di continuità presso il settore Servizi al cittadino – Sviluppo Economico, via Pia Opera Pastore. L’importo complessivo compreso IVA è di € 455.165,98; prezzo a base d’asta per pasto € 3,70 per alunni scuola infanzia e primaria; € 4,80 a pasto per alunni scuola secondaria di primo grado, insegnanti e personale ATA, iva esclusa. La gestione riguarda la preparazione, il confezionamento, la consegna e la somministrazione di pasti, nonché la preparazione e il riordino degli spazi, dei locali e delle attrezzature.

La preparazione dei pasti avverrà nelle cucine comunali “Froebel” di via P.O Pastore n. 10,  “Collodi” di via G. Gozzano n. 26 e presso il centro cottura messo a disposizione dalla ditta aggiudicataria adeguatamente arredato, attrezzato e munito delle autorizzazioni e/o abilitazioni sanitarie ed amministrative necessarie.

L’inizio dell’appalto è previsto presumibilmente il 1° aprile 2015. Per quanto riguarda la durata dell’appalto si tratta di 137 giorni di fornitura pasti per la scuola primaria e dell’infanzia; 55 giorni di fornitura pasti per la scuola secondaria di primo grado. Il Comune precisa che gli alunni, bidelli e insegnanti della scuola dell’infanzia e della scuola primaria usufruiscono del servizio mensa per cinque giorni a settimana (dal lunedì al venerdì) mentre gli alunni, bidelli e insegnanti della scuola secondaria di primo grado usufruiscono del servizio mensa per due giorni a settimana (martedì e giovedì).