Alcamo, appaltate demolizioni a ditta locale. Via con primi 5 immobili abusivi

Cinque immobili abusivi, già acquisiti al patrimonio comunale, saranno demoliti ad Alcamo. La ditta “V e V Costruzioni”, si è infatti aggiudicato l’accordo quadro per la demolizione degli immobili così come disposto dalla determina dirigenziale del marzo scorso. Ben 52 le ditte partecipanti al bando, molte delle quali alcamesi come la vincitrice, la V e V Costruzioni che ha operato un ribasso del 22% sull’ammontare complessivo degli interventi pari a poco più di 145.000 euro. I primi cinque immobili che verranno demoliti ricadono in aree con vincolo di inedificabilità assoluta, ma nonostante questo i proprietari avevano costruito ugualmente.

Il comune di Alcamo ha quasi completato le procedure che porteranno alle demolizioni, come, tra l’altro, disposto dalla Procura di Trapani, visto che l’iter è stato definito con la sentenza passata in giudicato.  La giunta Surdi ha approvato il progetto esecutivo proprio in questi giorni. Per abbattere gli immobili la spesa complessiva è di 126.000 euro alla luce del ribasso praticato dalla ditta aggiudicataria. In tutto sono una quarantina gli immobili abusivi individuati dal comune di Alcamo, molti dei quali ancora interessati da ricorsi e contro-ricorsi presso i vari tribunali amministrativi e civili. L’amministrazione comunale, per lasciare gli immobili in dotazione ai proprietari, ha chiesto il pagamento di un canone di affitto e, in caso di mancata corresponsione, ha più volte disposto lo sfratto. In attesa della lunghissima e spinosa querelle, per gli immobili costruiti in zone di assoluta inedificabilità è già  stata disposta la demolizione. Le ruspe a breve abbatteranno i primi 5 edifici abusivi.