Alcamo-Amministrative, assemblea degli ex Ad per confluire nel Psi

Il disciolto movimento Area democratica ha programmato un’assemblea per mercoledì sera. Il movimento, fondato da Pasquale Perricone, dovrebbe annunciare ufficialmente il passaggio nel Partito socialista italiano, da dove provengono i principali animatori come Gino Paglino e Franco Gabellone. A conclusione della stessa assemblea verrà eletto un organismo direttivo provvisorio per lavorare per le elezioni comunali ad Alcamo. Lo stesso gruppo ha avviato una serie di incontri con il gruppo dell’onorevole Paolo Ruggirello, in rotta col Pd, per formare un’alleanza e cercare di varare tre liste. Gli ex di Area democratica hanno manifestato la loro disponibilità ad appoggiare quale candidato a sindaco l’avvocato Giuseppe Benenati. L’altra sera invece partecipata riunione, svoltasi al bar Nannini, di Sicilia futura, che ha schierato lo stato maggiore locale, in vista di una convention con i massimi esponenti regionale, e di Presenza sociale. Allo stato attuale l’orientamento è quello di candidare a sindaco il consigliere Franco Rimi, che non nasconde le sue perplessità. Ma tutto è in movimento e se i due partiti riuscissero a trovare l’accordo con l’Udc di Mimmo Turano, si rimetterebbero in gioco le candidature a sindaco. Ormai appare scontato nel centro destra la discesa in campo per la sindacatura dell’avvocato Saro Lauria, che dovrebbe contare nella prima fase anche nell’appoggio di tre liste. Una quella di Abc con la probabile candidatura dell’avvocato Sebastiano Dara, mentre Progetto Alcamo con Antonino Vallone prosegue la serie di incontri per definire un programma già delineato, Vallone il prossimo incontro lo farà con i tecnici che si occupano di urbanistica e lavori pubblici. “La tua città” lista di Alessandro Calvaruso affila le armi e si presenterà agli alcamesi il prossimo tre aprile. Proseguono i meet up. Ovvero gli incontri dove si parla di tutto e di più del Movimento cinque stelle, impegnato in questi giorni con gazebo in tutta Italia, Alcamo compresa, per dire non alle trivelle nel nostro mare. Nobile battaglia. l grillini alcamesi si incontrano e dibattono sulle candidature e su questo aspetto si fronteggiano Valentina Palmeri e Ignazio Corrao. Chi sarà il candidato sindaco ad Alcamo dei cinque stelle ? Un portaborse di Valentina Palmeri, un avvocato o un’infermiera professionale, sponsorizzata da Ignazio Corrao? Una cosa molto importante e i grillini è comunque che siano tutti di bell’aspetto. Giovani. Palestrati. Che sfondino il video e grazie a qualche decina di clic sul web ecco la candidatura su un piatto d’argento. E che il web, come è stato dimostrato, sia facilmente manipolabile lo testimoniano cronache quasi quotidiane. Intanto a capeggiare la lista per il consiglio comunale dei “Democratici per Alcamo”, sarà Giacomo Sucameli“. Non si dovrebbero ricandidare Stefano Milito, capostazione, Benedetto Vesco, che non ha più l’appoggio di Franco Regina, mentre nell’Udc tenterà il ritorno in consiglio Saverio Messana. Lunedì alle 18 al Marconi manifestazione dell’Udc con gli assessori regionali Pistorio e Micichè, con gli onorevoli Mimmo Turano e Gianpiero D’Alia