Alcamo, almeno altri dieci giorni per disinfestazione e derattizzazione

0
173

Gli antipatici incontri ravvicinati del terzo tipo, che si susseguono quasi quotidianamente ad Alcamo, di giorno e di notte, e anche nelle zone di villeggiatura, sono destinati a continuare almeno fino al 10 di settembre. Infatti soltanto qualche giorno fa, con la determina dirigenziale 314, il comune ha impegnato 11.450 euro per la disinfestazione adulticida e la derattizzazione in tutto il territorio comunale. Gli alcamesi, durante la stagione estiva, hanno più volte lamentato e segnalato la presenza di topi di tutte le misure, di enormi blatte, di scarafaggi e del proliferare di zanzare e altri insetti. Queste antipatiche e poco edificanti presenze sono state alimentate dai sacchetti abbandonati agli angoli delle strade, dalla drastica riduzione dei turni per il ritiro di Rsu, dalla mancata effettuazione del servizio di disinfestazione e derattizzazione. Carenze igieniche ancora più insopportabili con le giornata del caldo estivo. Bisognerà quindi ancora attendere almeno un’altra decina di giorni per un servizio che sarebbe dovuto essere espletato in avvio dell’estate, anche nelle zone di Alcamo Marina. A causa probabilmente della data di approvazione del bilancio comunale, luglio inoltrato, e delle solite lentezze della pubblica amministrazione, le somme necessarie sono state impegnate soltanto il 22 agosto. Nella stessa data è stato anche conferito l’incarico di DEC (direttore esecutivo contratto) all’Istruttore Tecnico Francesco Fontana del Servizio Ambientale. Il DEC è il dipendente comunale che si occupa delle attività di verifica e controllo, nella fattispecie della disinfestazione adulticida e della derattizzazione in tutto il territorio Comunale da parte della ditta incaricata. L’intervento riguarda anche la disinfezione delle scuole e del rifugio sanitario per cani di contrada Tre Noci.