Alcamo: alla faccia del covid-19. Movida selvaggia e incidenti stradali

A quell’ora avrebbero dovuto trovarsi a casa. Invece andavano ancora scorrazzando in auto dopo probabilmente avere ingurgitato alcolici. Viaggiavano in auto probabilmente a forte velocità quando si sono schiantati contro un muro a poche decine di metri dalla fontana di santu Vituzzo di Alcamo. Un gran botto che ha fatto sobbalzare  tante persone che abitano in questo storico quartiere. Per estrarre una ragazza dalle lamiere contorte dell’auto è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco. Tra ragazzi ricoverati all’ospedale di Alcamo. La ragazza a Palermo in un centro specialistico.

Il covid non ferma la febbre del sabato sera nonostante la legge impone il coprifuoco dalle 22. E anche sabato sera piazza della Repubblica e piazza Ciullo locali all’esterno stracolmi di giovani, i più pericolosi trasmettitori del virus, in espansione, tanto che oggi la Sicilia è zona arancione. Movida super selvaggia ad Alcamo  sabato nel  pomeriggio di sabato e domenica scorsi. Continuando con questi criminali atteggiamenti non ne usciremo più da questa malattia che non risparmia nessuno. Vengono vanificati i sacrifici di coloro che rispettano l regole. Il sindaco di Alcamo Domenico Surdi di fronte a queste evidenze deve prendere gli opportuni provvedimenti. Polizia, carabinieri, guardia di finanza, polizia municipale ed esercito se è il caso debbono intervenire con il pugno di ferro. Invece i controlli sono quasi inesistenti.  Ma i veri controlli dovremmo farli ognuno di noi agendo con la massima responsabilità e nel rispetto delle regole.