Alcamo: Al via la festa della Madonna dell’Alto

Grande partecipazione ieri all’inizio dei festeggiamenti in onore di Maria Santisima dell’Alto, la Madonna il cui Santuario si trova in cima al  Monte Bonifato di Alcamo. Nei giorni di festa il santuario rimane aperto tutto il giorno per permettere a fedeli e devoti di recarsi in visita per una preghiera alla Madonna dell’Alto. L’ 8 settembre, Festa della Natività di Maria Santissima dell’Alto, processione con la Statua di Maria Santissima dell’Alto. Alla processione segue spesso un recital di canti e di poesie dialettali, in lode di Maria. L’atmosfera festiva è preparata dai falò (vampe) che, la sera della vigilia si accendono in campagna e un tempo anche  in città. La Festa della Madonna dell’Alto ormai è entrata  nelle tradizioni religiose della città, grazie all’azione della Parrocchia Sacro Cuore di Gesù, ma soprattutto alla Congregazione di Maria Santissima dell’Alto formata da persone la cui fede e devozione ha consentito, negli anni, la crescita del Santuario, sia in termini di valorizzazione del sito, che si trova sulla sommità della Riserva del Monte Bonifato, che in termini fedeli che, con il tempo, sono divenuti sempre più numerosi. La chiesetta della Madonna dell’Alto che si trova in cima al Monte Bonifato e  venne edificata nel Seicento nell’area di ciò che rimane del trecentesco castello dei Ventimiglia e della sua Torre Saracena (la chiesetta è infatti incorporata nella cinta muraria del suddetto castello), diventa in tal modo meta suggestiva dei fedeli per questa tradizionale festa devozionale. Molte persone fanno l’intero percorso a piedi, partendo dalla via Santissimo Salvatore, per chiedere una grazia o sciogliere un voto. Per sabato 2 settembre la sezione di Alcamo di FareAmbiente ha organizzato un pellegrinaggio con concentramento alle 16,15 nel piazzale dove finisce la strada asfaltata.