Alcamo. acqua, salta condotta del Dammusi

0
356

ALCAMO. Ennesima rottura delle condotte in città. A saltare parte della condotta di Cannizzaro all’estrema periferia della città, con conseguenze anche sul piano dei danni ai terreni coltivati circostanti. Tanto che il Comune è stato costretto a ricorrere ad una procedura d’urgenza per dare vita ai lavori: “La spesa rientra tra quelle urgenti, indifferibili e non procrastinabili – sottolinea nella sua relazione l’ingegnere Anna Parrino, dirigente del Settore Servizi tecnici e Manutentivi del Comune – al fine di non arrecare grave danno all’ente per i risarcimenti che i proprietari dei fondi potrebbero richiedere per gli allagamenti alle colture in atto praticate”. Ad essere stati stanziati quasi 25 mila euro con affidamento ad una ditta specializzata alcamese. Ad essere saltata una grossa tubatura da cui fuoriesce una gran quantità di acqua e che di conseguenza finisce anche con l’incidere sul servizio di erogazione in città. I turni di erogazione, che già per una precedente rottura erano slittati a 5 giorni, non possono al momento far rientrare alla normalità che si attesta tra i 3 ed i 4 giorni. Quest’ultima rottura ha infatti creato una nuova situazione emergenziale che non permette quindi di ripristinare la precedente turnazione. Questo soltanto l’ultimo di una lunga serie di collassamenti della rete che ancora una volta mettono in evidenza la precarietà delle infrastrutture idriche della città. Tantissime sono le segnalazioni di rotture alla rete idrica interna che non riesce a reggere il flusso di acqua proveniente dalle sorgenti. Troppe falle che possono essere rattoppate con interventi estemporanei e allo stesso tempo poco efficaci perché servirebbero interventi radicali di completa sostituzione delle oramai obsolete condotte. Proprio su questo fronte sta lavorando da tempo l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Sebastiano Bonventre che ha portato quasi a termine la realizzazione per l’appunto di un progetto per il rifacimento delle condotte interne: