Alcamo, accordo “Amici della Musica” e teatro Massimo

0
321

La Fondazione Teatro Massimo di Palermo riserva la sua attenzione al Concorso internazionale per cantanti lirici, giunto alla 21esima edizione e che si svolgerà ad Alcamo dal 4 al 7 ottobre prossimi. Il vincitore del concorso, lo scorso anno è stato un cantante russo,  sarà scritturato per partecipare ad un’opera lirica in programma al Massimo di Palermo. Un riconoscimento importante per l’Associazione amici della musica, presieduta da Francesco Bambina, frutto di una serie di incontri tra lo stesso presidente e il vice presidente del teatro Massimo,  l’alcamese Leonardo Di Franco. Da sempre il Teatro Massimo apprezza la qualità dei concorrenti, alcuni dei quali si sono affermati nel campo della lirica. Intanto inizia a delinearsi il programma. A presiedere la giuria del concorso sarà  il tenore italiano Giuseppe Filianoti, annoverato tra le personalità più significative del panorama lirico mondiale.  Intanto l’Associazione ha firmato un altro accordo per le selezioni che saranno svolte anche in Perù e Spagna. Già convenzioni per le selezioni sono state siglate, negli anni, con Cina, Tailandia, Giappone, Germania, Canada, Argentina, Cile e altre nazioni.  Lo scorso anno i concorrenti sono stati 95 provenienti da varie parti del mondo e una ventina dalla Corea del sud. Durante il concorso di ottobre saranno assegnati, dal presidente Francesco Bambina, i premi internazionali per la cultura “Vissi d’arte” Città di Alcamo. I premi, per l’edizione 2018, saranno  conferiti a  don Guillermo Basanes, argentino, consigliere generale per le missioni nel mondo dei padri salesiani e all’arcivescovo Santo Marcianò dal 2013 ordinario militare per l’Italia, che corrisponde al grado di generale di Corpo d’armata. Entrambi hanno assicurato la loro presenza ad Alcamo.  Intanto prosegue  la 32esima edizione della stagione concertistica. Domenica prossima, 29 aprile, alle 19 al centro congressi Marconi  concerto del duo Roccaro – Callea contrabasso e pianoforte.