Alcamesi indagati dalla Dda per discariche abusive a Partinico

Due enormi bombe ecologiche scoperte alla periferia di Partinico, una in contrada Bosco Falconeria e un’altra in contrada Parrini. Sui due siti, gestiti dal monteleprino Giuseppe Vaniglia Agatone di 61 anni, ha concentrato la sua attenzione la Dda che ha ipotizzato l’associazione per delinquere secondo quanto riporta il Giornale di Sicilia. L’indagine, partita alla Forestale, avrebbe fatto emergere un sistema di smaltimento totalmente abusivo di rifiuti anche speciali in questi due terreni di Vaniglia Agatone. Ben 61 gli indagati, fra cui gli alcamesi Baldassare Maltese, Francesca Giorlando, Mario Nicolò Emiliano e Damiano Coraci. Altri indagati ancora sono di Partinico, Borgetto, Montelepre e Carini. Secondo l’accusa nelle due aree organizzate a discariche abusive sarebbero stati ricevuti rifiuti, come terre e rocce da scavo e rifiuti misti da demolizioni.