Aeroporto Trapani- Birgi, assemblea dei sindaci il 30 luglio

0
261

Si è riunita ieri pomeriggio la Giunta della Camera di Commercio di Trapani con all’ordine del giorno le dimissioni di Giuseppe Pace dalla carica di presidente del Comitato per l’accordo di comarketing a sostegno dell’aeroporto di Birgi. Nel corso della riunione si è parlato della situazione dei versamenti da parte dei Comuni nell’ambito del contratto con la società Ams. Intanto Rispetto al 16 luglio scorso, data delle dimissioni di Pace, ci sono delle novità. Altri enti hanno provveduto ai versamenti: Camera di Commercio di Trapani e Comune di Marsala 150 mila euro cadauno, Comune di Alcamo 20 mila euro, Comune di Erice 60 mila euro, Comune di San Vito lo Capo e Favignana 40 mila euro ciascuno, Comune di Custonaci 18.750 euro, Comune di Paceco 15 mila euro, Comune di Salemi e Calatafimi Segesta 7.500 euro ognuno, Comune di Buseto Palizzolo 10 mila euro, Comune di Partanna 5 mila euro. Per il 2015 mancano all’appello ancora diverse amministrazioni ed in otto non hanno ancora saldato il 2014. Alla riunione di ieri pomeriggio della Giunta camerale erano presenti il presidente di Confindustria Gregory Bongiorno e il sindaco di Erice Giacomo Tranchida, che nel primo pomeriggio a Palazzo Riccio di Morana avevano già incontrato, assieme ai primi cittadini di Trapani, Marsala, Castelvetrano, Castellammare del Golfo, Favignana e Salemi, il commissario del Libero Consorzio di Trapani Amato, sempre per discutere della situazione dello scalo e in particolare le questioni relative all’accordo di comarketing ed alla ripartizione delle somme a ristoro dei danni per la crisi libica. Bongiorno e Tranchida, a nome del Comitato dei sindaci, hanno invitato il presidente della Camera di Commercio a ritirare le dimissioni, chiedendo all’ente camerale di continuare a portare avanti la cabina di regia dell’accordo. Dopo una approfondita discussione Pace ha deciso di convocare, per il prossimo 30 luglio, l’assemblea dei sindaci, con all’ordine del giorno la situazione dei pagamenti e le sue dimissioni. Riguardo a queste ultime è stato chiaro: si è “riservato di decidere”, ponendo precise condizioni, a partire dalla reale presenza di tutti i sindaci all’assemblea. “Dall’esito della suddetta riunione, ed in particolare dagli impegni che i sindaci dei comuni della provincia di Trapani si assumeranno – ha dichiarato – si trarranno le dovute conclusioni”. Il Comune di Favignana ha versato proprio questa mattina la seconda rata relativa al 2015. “Restiamo fiduciosi – dice il sindaco Giuseppe Pagoto –che, per il bene del territorio e nell’interesse collettivo della nostra provincia e di tutti ci cittadini, gli altri Comuni provvederanno in tempi brevissimi ai versamenti cui sono chiamati. Il tutto in attesa della prossima riunione del 30 luglio, quando, ancora una volta tutti i sindaci all’assemblea si ritroveranno assieme alla Giunta della Camera di Commercio per affrontare l’argomento”.

(Nella foto: riunione Giunta camerale di ieri pomeriggio)