A Castellammare, boom di presenze mediche alle “Giornate Cardiologiche”

0
97

Boom di partecipazione di cardiologi provenienti da tutta Italia, tra i quali insigni professori e docenti che prestano la loro opera in importanti ospedali ed università,, alla sesta edizione delle “Giornate cardiologiche del Golfo”, promosse da Enzo Borruso responsabile scientifico del vasto ed articolato programma. Enzo Borruso è il direttore dell’Unità operativa semplice dipartimentale della cardiologia dell’ospedale di Alcamo. Le giornate cardiologiche si terranno da venerdì a domenica prossimi  presso l’Hotel Cerri di Castellammare.  Un importante scambio di esperienze e relazioni dei vari medici tratteranno i tanti aspetti delle patologie cardiache. Uno scambio di esperienze puntando l’attenzione anche sulle nuove e più recenti scoperte e tecnologie allo scopo di migliorare sempre di più le terapie per gli ammalati di cuore.  La lettura magistrale del professor Roberto Ferrari di Ferrara aprirà venerdì quattro maggio alle 9 le Giornate con la trattazione dello scompenso cardiologico  “come lo abbiamo vissuto e come lo trattiamo oggi” . Emergenze in gravidanza,  cardiopatia ischemica, malattie coronariche, ecocardiografia, cardioncologia, fibrillazione atriale, ipertensione arteriosa, sono alcuni dei temi che saranno trattati durante le tre giornate alle quali partecipano, fra gli altri, i professori Eustachio Agricola di Milano, Roberto Ferrari di Ferrara, Maurizio Galderisi di Napoli, Antonio Gaetano Lanza di Milano, Mario Marzilli di Pisa, Sergio Mondillo di Siena, Salvatore Noto di Palermo. Numerosi i medici provenienti dalle province di Trapani e Palermo. Ha collaborato all’iniziativa scientifica il medico alcamese Vito Milazzo segretario Fimg.