8 marzo: appuntamenti di spicco tra Alcamo, Castellammare del Golfo e Partinico

0
421

Il racconto del successo delle donne, il riscatto di chi è stata meno fortunata ma con caparbietà rivendica la sua “normalità” e poi una nuova rete di assistenza per contrastare il fenomeno della violenza. Nel comprensorio del Golfo di Castellammare ci sono numerosi appuntamenti di spicco in vista della “giornata internazionale della donna” di domani, 8 marzo. Ad Alcamo singolare quanto pregnante appuntamento che va di scena nella sede dell’associazione “Sclerosi multipla- Sacro Cuore” di piazza IV Novembre. Qui si terrà una vera e propria sfilata con una ventina di modelle ammalate di sclerosi multipla. Una manifestazione che prende il nome di “Modelle per un giorno” e che fa parte del programma dell’associazione che si dedica alle attività socio-sanitarie e a quelle ludiche-ricreative nell’ambito del piano di assistenza alle persone ammalate di Sla per farle sentire parte integrante della società. A Castellammare del Golfo doppio appuntamento (nella foto la locandina). Al teatro “Apollo-Anton Rocco Guadagno”, alle 18, è previsto l’incontro “Il coraggio delle donne”, promosso e realizzato dall’associazione culturale “Nike” con la collaborazione delle associazioni “Altrementi” e “Le Pleiadi” di Alcamo, la cooperativa “La Fenice” di Partinico e l’assessorato comunale alle Pari Opportunità guidato da Lorena Di Gregorio. La giornalista Laura Spanò intervisterà alcune donne che hanno avuto il coraggio di realizzare importanti progetti. I momenti musicali sono affidati alla cantante Marysen e al pianista Francesco Giannola. Alle 17,30, alla biblioteca comunale “Barbara Rizzo, Giuseppe e Salvatore Asta” il reading “Parola di donna: letture e riflessioni intorno all’8 marzo” a cura dell’organizzazione del festival “Contaminazioni”. A Partinico invece domani sarà inaugurato il centro antiviolenza per garantire supporto logistico e di assistenza psicologica e legale per le donne vittime di violenza. La sede, concessa dal Comune, si trova in via Mancuso in un bene confiscato alla mafia e sarà gestita dallo sportello antiviolenza “Diana”. Un momento che sarà preceduto alle 9,30 da un convegno sul tema “Contro la violenza: cambiare si può” che sarà aperto dall’assessore alle Pari opportunità Mariella Graziano. Tra i relatori d’eccezione Annamaria Picozzi, il sostituto procuratore della Procura di Palermo. A Trapani invece torna la campagna della polizia di Stato contro la violenza di genere dallo slogan “Questo non è amore” che prevede sempre per domani smart, gazebo ed altri momenti d’incontro volti a rompere l´isolamento ed il dolore delle vittime di violenza di genere. Sarà presente, per tutta la mattinata, nella centralissima Piazza Vittorio Veneto, un presidio mobile, che accoglierà tutti coloro i quali vorranno acquisire informazioni sul tema della violenza di genere. La cittadinanza avrà, in particolare, la possibilità di confrontarsi con un’equipe di operatori specializzati, composta in prevalenza da donne, e formata da personale della Polizia di Stato specializzato, da psicologi e da rappresentanti dei Centri anti violenza.