320 loculi in colombari, al via lavori al cimitero SS. Crocifisso. Progetto esecutivo approvato un anno fa

ALCAMO – Il progetto esecutivo, redatto dall’ingegnere Sandro Viola, era stato approvato esattamente un anno fa dalla giunta Surdi. Poi è stato assegnato l’appalto alla Librizzi Costruzioni di Petralia Sottana ed ora hanno preso il via i lavori di riqualificazione dei cimiteri comunali e di realizzazione di 320 loculi in colombari al cimitero Santissimo Crocifisso. Si tratta di interventi per 265.000 euro. I nuovi loculi saranno realizzati in due blocchi speculari suddivisi su 4 file. Inoltre saranno realizzate delle panchine e una fontanella. Inoltre, per facilitare la fruizione di tutto il secondo cimitero, quello del santissimo crocifisso appunto, sarà realizzato un nuovo cancello d’ingresso sul lato est accessibile dalla provinciale e che permetterà quindi di snellire il traffico.

La carenza di posti disponibili nei cimiteri alcamesi e i ritardi che spesso si accumulano nell’effettuare le operazioni di sepoltura, sono stati al centro di torride interrogazioni del consigliere comunale Ignazio Caldarella. Nelle risposte l’assessore Vito Lombardo aveva affermato che, dopo la ricognizione effettuata, sarebbero alcune centinaia di posti liberi ma non ha specificato quanti di questi siano già in possesso di proprietari che hanno acquistato la concessione. Il nuovo progetto, i cui lavori sono partiti adesso, è nato con l’attuale amministrazione comunale ma la storia del cimitero Santissimo è stata parecchio tribolata. La realizzazione venne deliberata nel 1982 ma poi trascorsero circa venti’anni a causa dell’opposizione da parte dei proprietari dei terreni, coltivati ad ortaggi, dai quali traevano la principale fonte di sostentamento. E dove si coltivano ortaggi nel sottosuolo c’è tanta acqua, altro aspetto che poi ha ritardato i lavori e il completamento dell’opera.