Creare un giardino delle farfalle in alcune aree di villa Margherita e villa Olivia contribuendo a scongiurare l’estinzione di alcune tipologie di farfalle e falene presenti nel territorio. È l’iniziativa partita dai social network, precisamente dall’attivo gruppo facebook “Sei di Castellammare del Golfo se…” che conta oltre seimila iscritti e che ha già dato vita a diverse interessanti proposte. Ultima proprio quella della creazione del giardino delle farfalle nei polmoni verdi all’interno della città, dove a breve si potranno ammirare i variopinti lepidotteri. Oltre alle evidenti positive ricadute dal punto di vista ambientalistico e di salvaguardia degli insetti, il volto di aree urbane degradate potrebbe così migliorare e diventare, anzi, un interessante punto di richiamo. «Recenti studi hanno decretato che almeno il 40% delle farfalle europee sta scomparendo. Per questo alcuni ricercatori hanno messo a punto un “giardino” contenente piante fiorite con nettare particolarmente gradito alle farfalle adulte e finocchio selvatico, la pianta nutrice del Macaone, la più bella farfalla italiana -spiega Nicolò Lentini, amministratore del gruppo facebook». L’intenzione è quella di creare delle piccole oasi, i cosiddetti “hotspot di biodiversità”, dove le farfalle potranno nutrirsi e deporre le uova, riproducendosi come se vivessero libere nel loro ambiente naturale. «Se in molti contribuiranno all’acquisto dei kit e alla semina – prosegue Lentini-, potremo assistere al volteggiare delle farfalle nella nostra Castellammare del Golfo e godere anche di alcune aree riqualificate con fiori e piante. Il nostro progetto mira alla tutela ambientale, creando il giardino, e contemporaneamente alla promozione territoriale con la fruibilità dell’area ai tanti visitatori che visitano le nostre ville comunali». Il progetto non è rivolto solo ai membri del gruppo ma punta a coinvolgere anche le associazioni del territorio e le scuole: i bambini potranno contribuire così alla creazione del giardino. Oltre ad arricchire alcune aree delle ville comunali, il gruppo facebook si prefigge obiettivi di più ampio respiro, come quello di riqualificare appezzamenti di terreno abbandonati o incolti, realizzare piccole aiuole nel centro del paese od anche piccoli angoli fioriti nei balconi e nelle terrazze così da creare un ambiente idoneo alla nascita di magnifiche farfalle. Da qui l’invito, rivolto a tutti, a segnalare le zone che potrebbero essere idonee allo scopo, aree che saranno delimitate con dei nastri colorati e il cartello che contraddistingue l’iniziativa. C’è tempo fino al 15 ottobre per inviare le segnalazioni al gruppo “Sei di Castellmamre del Golfo se…” . Il progetto propone l’acquisto di un kit nella sua allegra confezione che contiene quattro varietà di semi di piante e fiori selezionati dagli entomologi dell’Università di Bologna, tra i più amati dalle farfalle e dalle loro larve, da piantare sul davanzale di casa per portare un po’ di natura in città. Anche l’amministrazione comunale ha abbracciato il progetto, autorizzando l’utilizzazione degli spazi verdi pubblici individuati ed acquistando alcuni kit.

Share.
SHARE
OR
SCARICA LA NOSTRA APP