Avviata nelle scuole di Castellammare del Golfo la campagna di informazione e sensibilizzazione per incrementare la raccolta differenziata di rifiuti. In collaborazione con l’Agesp, la ditta che si occupa del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, l’amministrazione comunale sta promuovendo alcune iniziative tra le quali “Carta viva nelle scuole”: il progetto è stato presentato dalla responsabile dell’Agesp Silvia Bongiorno nelle scuole primaria e secondaria degli istituti “Giovanni Pascoli” e “Giuseppe Pitrè” e nell’istituto superiore “Piersanti Mattarella”. Per gli studenti è una vera e propria raccolta punti con premio finale perché chi avrà portato più carta a scuola, dove sarà pesata su un’apposita bilancia, avrà diritto ad un premio offerto dalla Agesp. Stesso meccanismo per incentivare la raccolta di plastica a scuola: proprio Silvia Bongiorno ed il vicesindaco Salvo Bologna, con la dirigente Loana Giacalone, hanno spiegato ai ragazzi come funziona la macchina compattatrice per plastica e lattine posizionata al “Mattarella”. Gli studenti introducono la bottiglietta nella colorata macchinetta “mangia” bottiglie, del tutto simile ad un distributore automatico di bevande, e ricevono uno scontrino con dei punti. Chi ne cumula di più vince un premio anche questo messo in palio dall’Agesp: “La campagna di informazione e sensibilizzazione a scuola ha lo scopo di trasmettere la cultura del riciclo, del rispetto per l’ambiente e del riuso alle famiglie, – affermano il sindaco Nicolò Coppola ed il vicesindaco Salvo Bologna – dunque insegnare agli adulti tramite i ragazzi, ad effettuare una corretta raccolta differenziata che purtroppo in città è in percentuale bassa pari, secondo dati recenti, al 23 per cento circa. Per questo di concerto con l’Agesp, che ringraziamo per la collaborazione, abbiamo avviato alcune attività per incentivare la raccolta. Fondamentale in tal senso è la campagna di sensibilizzazione nelle scuole curata da Silvia Bongiorno e che grazie agli incentivi quali i premi previsti per i ragazzi che portano la carta o conferiscono le bottiglie nella compattatrice a scuola, riteniamo possano portare a risultati finalmente positivi”. L’auspicio del Comune in questo modo è di potenziare la raccolta differenziata in città inculcando la cultura del corretto stoccaggio dei rifiuti. La macchina per compattare le bottiglie posizionata all’istituto Mattarella premierà i virtuosi che la utilizzano e sarà ciclicamente a disposizione delle altre scuole che ne faranno richiesta. “A giorni inoltre – concludono Coppola e Bologna – saranno distribuiti i sacchi biodegradabili che abbiamo acquistato per le famiglie e che devono essere obbligatoriamente utilizzati per i rifiuti ed in particolare l’organico per il quale abbiamo previsto una giornata di raccolta in più nel rinnovato calendario che sarà operativo a breve”.

Share.
SHARE
OR
SCARICA LA NOSTRA APP