Questa volta ad uscire e poi rientrare dal Grand Hotel Alba Alcamo è stato un ospite illustre. Si tratta dell’allenatore Giuseppe Guida che aveva rassegnato le dimissioni, pare per contrasti insorti con i giocatori dopo la partita col Cus Palermo. Stando ad un comunicato dell’Alba Alcamo, tutti avrebbero fatto pressioni, dirigenti e staff tecnico affinché Giuseppe Guida tornasse a sedere sulla panchina bianconera. Gli hanno comunicato che hanno deciso di respingere le dimissioni, anche se la società già si era mossa per sostituirlo. L’Alba Alcamo sostiene che il ritorno di Giuseppe Guida è stata la decisione più logica “visto l’ottimo lavoro fatto in questi tre mesi dal tecnico palermitano” che va messo nelle condizioni di avere un organico definitivo per potere dare un volto e un gioco alla squadra. Intanto domenica prossima i bianconeri giocheranno in trasferta contro il Kamarat e per la prossima gara casalina, in programma il 22 ottobre dovrebbe essere disponibile il Catella con gli interventi richiesti dalla Commissione provinciale dei pubblici spettacoli. Interventi che riguardano spogliatoi, potenziamento dei bagnotti, maniglie antipanico in alcune porte e sostituzione di lampade. Salvo novità l’Alba Alcamo quindi giocherà in casa il 22 ottobre e i tifosi potranno tifare per la loro squadra nella gara contro il Campofranco. Alla luce dell’esperienza e delle vicende legate allo stadio “Catella”, il condizionale è d’obbligo circa la disponibilità per giorno 22. Intano la squadra ha ripreso gli allenamenti in un clima di rinnovata fiducia e il miglioramento si vede settimana dopo settimana grazie anche agli ultimi tre innesti: Calaiò, Lo Cascio e Stassi. Per la gara esterna con il Kamarat per Guida nessun problema di formazione.

Share.
SHARE
OR
SCARICA LA NOSTRA APP