Un gol allo scadere del secondo tempo supplementare consente alla Folgore di battere l’Alba Alcamo e proseguire la sua marcia nei play off dove domenica incontrerà il Riviera Marmi. Alla fine dei tempi regolamentari alla Folgore bastava il pari per qualificarsi, ma il regolamento della Lega prevede la disputa dei supplementari per dare qualche possibilità in più alla squadra ospite, che giocando fuori casa parte svantaggiata. Cala il sipario dunque sul campionato dell’Alba Alcamo tra la quasi totale indifferenza poiché sono poco più di cento coloro i quali la domenica occupano la tribuna dello stadio Catella. Ma sorge spontanea una domanda provocatoria? Perché l’Alcamo avrebbe dovuto fare il salto in serie D considerate le spese che comporta? E in serie D anche se gli spettatori aumentano di qualche centinaio chi deve sobbarcarsi tutte le spese? Magrissimi incassi, niente contributi dalle istituzioni oggi ad Alcamo portare sulle spalle il fardello del calcio è un’impresa tanto proibitiva quanto coraggiosa. Fino a quando Baldo Marchese e socio continueranno a presiedere la società? Sono tutti interrogativi difficile oggi da sciogliere così come molto calda si presenta la stagione estiva per programmare la nuova squadra, sempre che la dirigenza non decida di consegnare le chiavi al sindaco. Solo fra qualche settimana si conosceranno le decisioni della dirigenza. Il futuro bianconero e quindi la sopravvivenza del calcio ad Alcamo è un rebus. Un grave lutto ha colpito Leonardo Duca, addetto stampa e jolly di lusso della società bianconera.  E’ morto il papà Filippo. A Leonardo e famigliari le condoglianze della redazione di alpauno.

Share.
SHARE
OR
SCARICA LA NOSTRA APP