Saranno celebrati alla chiesa Madre di Alcamo i funerali di Stefano Abate (nella foto), morto al reparto di chirurgia maxillofacciale del Civico di Palermo,  dove si era sottoposto ad un lungo e delicato intervento chirurgico. Ancora non si conosce il giorno e l’ora dei funerali poiché sul corpo di Stefano Abate sarà eseguita l’autopsia per accertare le vere cause del decesso. La decisione spetta al magistrato e si tratta di un atto dovuto poiché i familiari hanno presentato una denuncia ai carabinieri.  Pare che lo stesso primario che ha eseguito l’intervento, definito tecnicamente riuscito, voglia assistere all’autopsia per rendersi conto di quanto è successo dopo sei giorni dal lungo e delicato intervento. Stefano Abate è deceduto in corsia dove era stato trasferito alcune ore prima dalla terapia intensiva. La sua abitazione di contrada Palma è un continuo via vai di amici e parenti. Un vero pellegrinaggio per portare solidarietà e affetto alla moglie, alle tre figlie e ai parenti tutti, sconvolti per l’improvvisa scomparsa del capo famiglia. Sincero cordoglio e commozione ha suscitato in tutta la città di Alcamo dove Stefano, u biciclittaru, era conosciuto  e stimato per il suo carattere dolce, per la sua disponibilità nei confronti di tutti, tanto che il negozio di piazza della Repubblica era un punto di riferimento e non solo per coloro che chiedevano la riparazione di una bici, di uno pneumatico ma anche per operazioni molto più semplici come gonfiare una ruota, ma anche dei tantissimi amici. Con Stefano forse muore ad Alcamo anche un lavoro: quello di meccanico delle biciclette, che lui svolgeva con passione e competenza. Stefano lascia un vuoto incolmabile.

Share.
SHARE
OR
SCARICA LA NOSTRA APP