Durante la mattinata di ieri la cerimonia di accoglienza. Nel pomeriggio l’incontro con le istituzioni: il sindaco Domenico Surdi, amministratori, consiglieri e varie autorità. E’ entrato nel vivo ad Alcamo il progetto “Costruiamo ponti insieme” che vede come istituto capofila la “Nino Navarra” di Alcamo  insieme ad un istituto di Lodz in Polonia e di Braila in Romania. Le delegazioni degli insegnanti ieri pomeriggio hanno presenziato alla cerimonia  istituzionale di benvenuto tenutasi nella sala del Collegio dei gesuiti. Il sindaco Domenico Surdi ha sottolineato l’importanza dell’iniziativa che si inserisce nel progetto Erasmus. Gli insegnanti polacchi e romeni, undici complessivamente,  si fermeranno ad Alcamo sino a domani. Al progetto partecipano ad Alcamo tutti i docenti e alunni della classe Quinta primaria del plesso  Europa e tutte le prime della scuola media, che frequentano la “Navarra”. Il progetto ha una durata biennale e prevede l’espletamento in tre fasi. Gli studenti delle tre nazioni durante l’anno scolastico parteciperanno ad un corso finalizzato alla reciproca conoscenza e alla realizzazione di elaborati artistici-letterari. Previste visite in Polonia e Romania e lo spettacolo finale a giugno alla “Navarra” in cui gli studenti reciteranno, canteranno e balleranno coinvolgendo anche le  famiglie. Nell’istituto, diretto da Enza Vallone, ieri mattina accoglienza, nella sala conferenze della scuola, con la distribuzione di pezzetti di pane da romeni residenti ad Alcamo come simbolo di pace. Nel pomeriggio l’incontro istituzionale con le autorità cittadine.

Share.
SHARE
OR
SCARICA LA NOSTRA APP