C’è un filo conduttore che unisce due associazioni che operano nel campo della solidarietà e in regime di volontariato. Una è l’Associazione sclerosi multipla “Sacro Cuore” di Alcamo. L’altra è la “Genius Loci onlus” con sede principale nell’Isola del Gran Sasso, provincia di Teramo,  ed a Roma nella via San Candido. Entrambe le associazioni si occupano dell’assistenza ad ammalati di sclerosi multipla, una patologia che la scienza ancora non è riuscita a debellare. Ora i responsabili: i medici Luca Scalisi di Alcamo e Maura Ianni di Roma hanno deciso di unire le forze per lo scambio di esperienze socio-sanitarie e ludico-ricreative allo scopo di alleviare le sofferenze di queste persone. Una rappresentanza  della Genius Loci” , composta dalla stessa Maura Ianni, psicoterapeuta, e dai medici odontoiatri Maurizio Catinari e del suo assistente Massimo Amorosino, entrambi di Roma, trascorreranno due giorni ad Alcamo per effettuare una serie di visite odontoiatriche a venti ammalati e ammalate alcamesi e non solo  di sclerosi multipla. Tutto gratuito con base operativa nell’ambulatorio del dottor Liborio Cruciata, che ha messo a disposizione tutto il suo studio dentistico con apparecchiature all’avanguardia.  Sia l’associazione “Genius Loci” che la “Sacro Cuore” hanno identiche finalità. Dedicare il tempo, il sapere, le competenze, le energie e l’attenzione all’Altro. La condivisione e lo scambio sono le basi della loro missione. Entrambe le associazioni realizzano numerosi appuntamenti: sia medici che ricreativi. “Le attività svolte dalle due associazioni sono caratterizzate – dice Luca Scalisi – anche da momenti di festa, finalizzati alla solidarietà”. E anche la chiesa è venuta incontro all’associazione alcamese mettendo a disposizione un locale che si trova al pianterreno della piazza IV Novembre, accanto alla chiesa Madre, che un tempo ospitava il Circolo dei sacerdoti. Quel locale è diventato il centro propulsore per decine di iniziative, che vede protagonisti i circa 45 ammalati di sclerosi multipla, punto di riferimento anche di persone con questo tipo di patologie di Calatafimi-Segesta, Partinico e Castellammare. La presenza ad Alcamo dell’equipe medica di Roma ha il carattere della novità per quanto riguarda le visite. Oggetto sarà la bocca per verificare gli effetti della malattia e i suoi eventuali sviluppi sui muscoli facciali. Dopo le visite di sabato prossimo verrà stilata una scheda con controlli programmati fra 18 mesi.  La permanenza di due giorni ad Alcamo consentirà di gettare le basi per il gemellaggio tra le due associazioni. Quella delle visite odontoiatrica è l’ultima delle tante iniziative portate avanti ad Alcamo. Di recente gli ammalati, ma soprattutto le ammalate si sono cimentate nella gara per preparare dolci dal titolo “Chef per un giorno”. E facendo un piccolo passo indietro: “ Modelle per un giorno”. “Copiloti per un giorno”, manifestazione svoltasi a Trapani senza dimenticare i tanti laboratori con il confezionamento di prodotti tipici come la “frutta la marturana”.  Attorno all’associazione onlus “Sacro Cuore”, c’è tanta solidarietà e una ditta di Castellammare una anno  ha donato un pulmino. Va sottolineato che l’associazione, fondata ad Alcamo, per venire incontro alle esigenze di  questi ammalati ha sottoscritto convenzioni con l’ospedale Cervello e il Policlinico di Palermo, con la clinica San Raffaele di Cefalù e con la casa di cura Morana di Marsala. Ora un nuovo arricchimento con il gemellaggio con la “Genius Loci onlus” il cui motto è “Mettiamoci il cuore”.

Share.
SHARE
OR
SCARICA LA NOSTRA APP