Suona la campanella ma è già protesta all’istituto “Allmayer” di Alcamo. Questa mattina, al loro primo giorno di scuola, gli studenti di una seconda del liceo Linguistico si sono rifiutati di entrare con il benestare anche dei propri genitori. Stiamo parlando dei ragazzi che lo scorso anno frequentavano la sezione ‘D’ la cui seconda quest’anno è stata soppressa a causa di una questione di organico dei docenti: l’Usr, l’ex provveditorato, non è riuscito a colmare le lacune di organico che si sono venute a verificare. In più il numero ridotto di studenti iscritti in II D, appena 16, avrebbe portato l’ufficio scolastico alla decisione della soppressione ma di fatto si viene a interrompere la continuità didattica. Infatti questa era l’unica sezione in cui si studiava la lingua russa e ad oggi l’unica decisione è stata quella di dividere gli iscritti in altre due sezioni dove però si studia la lingua spagnola. Pare comunque che il problema dello studio della lingua russa possa essere superato con l’inserimento della materia nelle due sezioni ma ai genitori, così come ai ragazzi dell’oramai ex II ‘D’ questo non basta.

 

I genitori questa mattina hanno avuto un confronto con il dirigente scolastico ma sostanzialmente la situazione al momento resta tale e quale. Dall’ufficio scolastico provinciale si attendono ancora notizie perché dall’ultima interlocuzione avuta ha assicurato che avrebbe monitorato questa situazione dell’istituto “Allmayer”. Il dirigente scolastico è convinto che ancora ci siano gli spiragli per potere evitare i disagi e si dice al fianco dei genitori e delle loro legittime richieste.

GUARDA LE INTERVISTE

Share.
SHARE
OR
SCARICA LA NOSTRA APP