ALCAMO. Via libera ad altri 6 debiti fuori bilancio ieri sera in consiglio comunale ad Alcamo. La manovra è costata al Comune poco meno di 28 mila euro per risarcire automobilisti e pedoni danneggiati da buche sulle strade e da un palo dell’illuminazione pubblica che è crollato su un’auto. Dunque in appena 48 ore il municipio ha autorizzato il pagamento di ben 10 debiti fuori bilancio, compresi i quattro della scorsa seduta, per un totale di 50 mila euro. Anche ieri sera non sono mancate le polemiche per i ritardi e i paradossali contenziosi attivati dagli uffici comunali che non sono stati per nulla risparmiati dalle feroci critiche. Tra i debiti fuori bilancio emblematico ad esempio il caso della caduta del palo che ha danneggiato l’auto: il Comune ha deciso di resistere in giudizio, non provando quindi  neanche una transazione o una mediazione; e così un danno accertato di 1.700 euro si trasforma oggi, tra spese legali e tutto il resto, in un debito fuori bilancio da ben 5 mila euro, quasi il triplo.

La maggior parte di questi debiti deriva quasi sempre dalle cattive condizioni delle strade cittadine stracolme di buche. Ecco perchè anche su questo fronte l’amministrazione sostiene che si sta intervenendo.

Una novità è stata preannunciata in consiglio da parte del segretario generale del Comune Vito Bonanno. A partire dall’1 gennaio 2018 entrerà in vigore un nuovo sistema di monitoraggio delle cause intentate nei confronti del Comune: in pratica la delibera di costituzione in giudizio non passerà direttamente dagli uffici alla giunta ma prima sarà vagliata proprio da Bonanno che emetterà un proprio parere e questo potrà aiutare dunque sindaco e assessori ad orientarsi su come muoversi ed evitare così cause inutili e costose.

Qualche consigliere comunale ieri è andato oltre mettendo in dubbio addirittura il sistema giudiziario che porta il Comune a perdere molte cause.

GUARDA GLI INTERVENTI IN CONSIGLIO COMUNALE

Share.
SHARE
OR
SCARICA LA NOSTRA APP